fbpx


Il covid-19 colpisce duramente i mercati nazionali che perdono ossigeno in questi giorni di crisi economica. Tutelare i propri risparmi dall’effetto coronavirus è l’obiettivo principe di ogni investitore e di ogni risparmiatore che non vuole vedere le sue finanze ulteriormente falcidiate. L’intervento massivo da parte del Governo a tutela della popolazione, delle imprese e dei lavoratori, sta proseguendo in maniera encomiabile. Tuttavia, la domanda e la preoccupazione di molti resta immutata: sarà possibile tutelare i propri risparmi dall’effetto coronavirus? La soluzione è a portata di ogni investitore che sia in grado di puntare sul medio-lungo termine e su titoli che si rivelano promettenti.

Quando finirà la fase di discesa?

In questi giorni molti professionisti vivono gravi difficoltà lavorative e sperano in un intervento cautelativo da parte dello Stato. Diverse sono state le richieste avanzate da sindacati ed associazioni di lavoratori a cui si attende una risposta esaustiva. Nel frattanto, anche i mercati registrano ulteriori cali negativi e profonde crisi finanziare. Piazza Affari chiude in rosso e fatica a risollevare gli indici azionari. Dall’allerta per l’emergenza sanitaria, il listino milanese ha bruciato all’incirca il 30% del suo valore. Ma non tutto è perduto e bisogna approntare strategie efficaci affinché si accolga efficacemente il rimbalzo dei mercati. Tutelare i propri risparmi dall’effetto coronavirus è possibile tanto per le famiglie quanto per gli investitori.

Come tutelare i propri risparmi dall’effetto coronavirus

Nel mare magnum delle azioni possibili, quando i mercati crollano è possibile seguire l’ago della bussola in direzioni rassicuranti. Per tutelare i propri risparmi dall’effetto coronavirus ci si potrebbe orientare a:

diversificare gli investimenti: ogni navigato investitore sa perfettamente che per non andare incontro al naufragio economico è utile differenziare gli investimenti. Ci sono titoli e forme di investimento più sicure, come ad esempio i beni rifugio, ed altre meno. Per tale ragione, occorre che il proprio portafoglio di investimenti funga da paravento nel caso di crisi economiche di forte impatto;

puntare ai dividendi: i titoli che offrono buone fette di dividendi sono sicuramente un bersaglio appetibile per gli investitori avveduti. I dividendi sono gli utili di una società che vengono distribuiti ai suoi azionisti. In tali tempi di magra, i dividendi potrebbero rappresentare una zattera di salvataggio per chi investe:

tenere conti correnti sotto i 100 mila euro: questo consiglio riguarda investitori e non. Molti si chiederanno come mai sia consigliabile tenere depositi sotto la cifra indicata. La ragione è assai semplice e risiede nella riforma del bail-in: quando e se una banca fallisce, la garanzia che viene offerta ad ogni suo risparmiatore corrisponde ad una cifra massima di 100 mila euro. Nella speranza che il proprio istituto di credito non fallisca, il risparmiatore avveduto potrebbe mettersi al sicuro distribuendo i propri depositi. In questo modo, si potrebbe riuscire a tutelare i propri risparmi dell’effetto coronavirus.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: