fbpx


© Reuters. FILE PHOTO: A staff member is seen on the Saipem 10000 deepwater drillship in Genoa’s harbour, Italy, November 19, 2015. Picture taken November 19, 2015. REUTERS/Alessandro Garofalo/File Photo

MILANO (Reuters) -Il Tribunale di Milano ha assolto l’ex AD di Saipem (MI:) Pietro Franco Tali, il suo successore Umberto Vergine e la società “perché il fatto non sussiste” al termine del processo che trae origine dal profit warning sui conti lanciato in una conference call a borsa chiusa nel gennaio 2013.

Nella sentenza, letta dal presidente del collegio giudicante Antonella Bertoja, il Tribunale ha inoltre assolto l’ex dirigente per la redazione dei documenti contabili Stefano Goberti e l’ex Coo della business unit Engineering e Construction Pietro Varone, per il quale la stessa procura aveva chiesto l’assoluzione.

Saipem era imputata per effetto della legge 231 sulla responsabilità della aziende per reati ascritti a propri dirigenti.

Sia la società che gli imputati hanno sempre respinto le accuse. Il capo di imputazione rimasto era quello di aggiotaggio, ma la assoluzione è estesa anche al reato di falso in bilancio per il quale la procura aveva dichiarato l’avvenuta prescrizione durante il processo.

Lo scorso 13 maggio la procura aveva chiesto la condanna di Tali a quattro anni di reclusione, di Vergine e Guberti a due, e l’assoluzione di Varone “per non aver commesso il fatto”.

Per la società il pm aveva chiesto una sanzione pecuniaria di 600.000 euro.

Nel processo, iniziato nel maggio 2019, la procura di Milano aveva sostenuto che sarebbero state nascoste al mercato già note criticità sul budget previsto per il 2013 in particolare nel comunicato stampa del 24 ottobre 2012 e nella conference call dello stesso giorno, omettendo di riferire le previsioni interne che vedevano un calo dell’Ebit, inferiore al 2012 per circa un miliardo di euro e anzi programmando di abbellire il budget previsionale con “l’inserimento di commesse fittizie ad alta marginalità”.

(Emilio Parodi, in redazione a Roma Stefano Bernabei; mailto:emilio.parodi@thomsonreuters.com; +39 06 8030 7744)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA