fbpx


Rai Way SpA (MI:) figura tra i migliori di oggi con un rialzo del 4,7% a 5,33 euro.

MF riferisce che secondo diverse fonti finanziarie il dossier di fusione tra Raiway ed Ei Towers sarebbe tornato sul tavolo. Il momento sarebbe giusto: Mediaset (MI:) è pronta a incassare la cessione del suo 40% in EIT e punterebbe alla creazione di broadcaster pan-europei. Il nuovo CdA e management di RAI è focalizzato sul risanamento dei conti e dell’elevato debito accumulato negli anni. Il punto principale da risolvere è la rimozione del vincolo del 51% di RAI (ora ha il 65%) in RWAY e potrebbe essere facilmente risolto con un DPCM. Non ci sono nell’articolo ulteriori dettagli sull’accordo.

Le indicazioni dell’articolo supportano la nostra view positiva (BUY) sul titolo: dopo l’OPA sul 100% di EIT promossa congiuntamente da F2i/Mediaset che ha portato al delisting di quasi 3 anni fa, il successivo rafforzamento sul segmento di torri di broadcasting (l’acquisizione congiunta di Persidera con F2i) e la recente cessione delle torri telefoniche da parte di EIT, i tempi sono ormai maturi per una combinazione con RWAY, soprattutto ora che il perimetro dei due asset è divenuto più confrontabile (torri solo broadcasting).

Riteniamo plausibile un modello simile a quello seguito per il merger-of-equals tra INWIT e le torri di Vodafone (LON:) Italia, con l’opportunità per la combined entity di restare quotata sul mercato ed eventualmente staccare un dividendo straordinario per aggiustare le quote tra i due azionisti (MS, RAI, F2i), lasciando spazio a Mediaset di conservare strategicamente una piccola quota di minoranza nel capitale anche a garanzia del futuro contratto di MSA con la combined entity.

Il consenso raccolto da Bloomberg esprime un target medio a 6,57 euro (60% di indicazioni d’acquisto). La raccomandazione fondamentale di Websim-Intermonte è MOLTO INTERESSANTE con target price a 7,3 euro.

Da inizio anno, Rai Way è ancora a -2%, rispetto al +18% del FtseMib, indice che sottoperforma a 1, 3 e 5 anni, anche se con fasi intermedie di sovraperformance durate anche più di un anno (2018-2020, per esempio).

Nostra opinione grafica.

Graficamente, a partire dai minimi in area 2,9 euro, rivisti nel 2016, il trend è stato rialzista tanto da raddoppiare la capitalizzazione sui massimi assoluti a 6,5 euro, segnati a fine 2019. Poi è prevalsa una logica di consolidamento con base nella fascia 4,0-4,40 euro. Da marzo, i prezzi si stanno allontanando da tali supporti e stanno per affrontare una fascia di resistenze abbastanza fastidiose intorno a 5,5 euro, spartiacque da superare per ambire al ritorno sui top assoluti.

I presupposti grafici sono per un recupero anche in termini relativi rispetto alla borsa. Il ratio verso il FtseMib sta reagendo da una forte base (si veda il grafico in giallo).

Operatività multiday. Per l’analisi Tecnica di Websim il LONG scattato da tempo a 4,5 euro è arrivato oggi a target. Maggiori dettagli operativi nella scheda tecnica websim.

RAI WAY

raiway abs rel

raiway abs rel





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: