fbpx



Cosa ci dice la psicologia del risparmio su come risparmiare soldi? Infatti, non è facile risparmiare oggi quando le trappole mentali del mercato sono così insidiose. Una cosa è certa: imparare a risparmiare soldi può essere utile per tutti. La psicologia del risparmio ci offre tanti consigli, in questo video ho raccolto 5 consigli interessanti per risparmiare in modo consapevole:

1:24 1) Evita i paragoni relativi: considera i prezzi delle cose in modo assoluto, i paragoni sminuiscono il nostro processo decisionale e ci fanno riflettere meno sul nostro comportamento di acquisto
2:50 2) Fai attenzione alla trappola del premio: il luogo da dove provengono i soldi non deve condizionare il loro utilizzo. Se vinci una somma di denaro considerarla un premio ti porterà a spenderla con più leggerezza.
4:04 3) Usa i contanti se vuoi risparmiare: numerose ricerche spiegano che pagare in contanti è più “doloroso”. Ciò che rende le transizioni economiche più veloci riduce il dolore del pagamento e quindi rende più facile che tu spenda.
5:55 4) Cerca il primo prezzo: il primo prezzo influenza le tue scelte future, quini sapere il vero valore di qualcosa rende più difficile per gli estranei influenzarti.
7:20 5) Usa la strategia di Ulisse: l’eroe per non cedere al canto delle sirene si è fatto legare all’albero della sua nave, tu potresti agire d’astuzia trovando dei meccanismi per non poter cadere in tentazione. Magari impostando un trasferimento automatico di denaro che sposta una parte del tuo stipendio in un fondo di risparmio.

Questi sono i miei 5 suggerimenti. E tu? Quali sono le tue strategie per risparmiare soldi? Fammi sapere nei commenti sottostanti cosa ne pensi e quali altri consigli hai in merito.

LINK UTILI:

-Iscriviti qui al mio video corso gratuito sulla crescita personale:

#risparmiare #psicologia #soldi

“Caro amico o cara amica, credo che il video di oggi possa aiutarti a capire in che modo la psicologia ci può favorire nella gestione dei soldi. La prima trappola psicologica che dobbiamo conoscere è quella dei paragoni relativi. Metti che vai a comprare l’automobile nuova e hai deciso di comprarne una da 20mila euro. Il venditore ti dice che con un piccolo extra di 500 euro avresti i sedili riscaldabili. Normalmente non pagheresti 500 euro per avere dei sedili riscaldabili, ma siccome stai facendo un acquisto molto impegnativo, non ti sembrano poi così tanti. Evitare i paragoni relativi significa valutare i prezzi separatamente, non sul confronto. I paragoni relativi sminuiscono il nostro processo decisionale e ci fanno riflettere molto molto di meno sul nostro comportamento di acquisto. Seconda trappola psicologica è quella del “premio” e te la racconto con l’esempio di un tizio che va al casinò e dopo due ore è sopra di 1000 euro. La sua psicologia tenderà a fargli vedere quei soldi come un bonus, non per quello che sono: soldi. Tutti gli euro infatti sono uguali, a prescindere da come finiscano nelle nostre tasche. Invece, che cos’è che riteniamo? Che il luogo dal quale questi soldi provengano, ci dica qualcosa su come poi noi li dobbiamo utilizzare. Quindi, la trappola del premio è pericolosa perché il modo in cui noi otteniamo i soldi ci indica, ci suggerisce come poi dovremmo spenderli, ma non è così. I soldi sono soldi, stop. Terzo spunto ha a che fare con l’utilizzare spesso i contanti. Quando infatti tu consegni dei soldi fisicamente a qualcuno, il tuo cervello registra una ferita. Delle ricerche neuroscientifiche hanno studiato che, nel nostro cervello, quando tu consegni a mano dei soldi qualcuno, si attivano le stesse aree del dolore fisico. Al contrario, altri studi hanno dimostrato che le persone sono più propense a spendere quando utilizzano la carta di credito. Tutto ciò che rende le transizioni economiche più veloci, più rapide, riduce il dolore del pagamento e quindi rende più facile che tu spenda. Quarta trappola si basa sul principio psicologico per cui il primo numero che viene detto all’interno di una trattativa economica influenza quelle che saranno le tue scelte future. Quindi, come resisti al potere, all’attrattiva del primo prezzo? Potresti ad esempio farti una ricerca su internet per vedere di norma solitamente le persone quanto pagano per quell’automobile. Così, il prezzo consigliato per l’acquisto avrà meno influenza sulla tua decisione finale. Infine, quinto punto, pensa alla strategia di Ulisse. Ulisse, per resistere alla tentazione del suono delle sirene, si era fatto legare all’albero della nave. Ad esempio, potresti andare nel tuo conto corrente online e impostare un trasferimento automatico di denaro nello stesso giorno in cui tu ricevi il tuo stipendio. Così, quando il tuo stipendio viene accreditato, nello stesso momento, una parte viene trasferita su un fondo deposito, risparmio. Questo ti aiuterà molto a risparmiare, a mettere da parte dei soldi.”

source

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: