fbpx


Piazza Affari taglia il traguardo dell’ultima seduta della settimana in rialzo, in una seduta scandita dall’attesa dei dati sul mercato del lavoro Usa. Mentre i listini europei hanno chiuso la giornata all’insegna della cautela, a Milano l’indice Ftse Mib ha registrato un +0,46% a quota 25.570,46 punti.

Per quanto riguarda i dati americani sono stati a luci e ombre ma spingono gli investitori a scommettere che la Fed non riveda la sua politica monetaria prima del previsto per tenere sotto controllo i timori inflattivi. In particolare, a maggio l’economia degli Stati Uniti ha creato 559mila nuovi posti di lavoro. Il dato è stato peggiore delle attese, con gli analisti che avevano previsto un aumento dell’occupazione di 675mila unità. I salari orari sono balzati in media del 2% su base annua, più del +1,6% stimato. Il tasso di disoccupazione è sceso dal 6,1% di aprile al 5,8%, meglio del 5,9% atteso.

A livello nazionale sotto la lente, dopo le stime dell’Fmi di ieri, le previsioni dell’Istat sull’Italia. L’istituto prevede una sostenuta crescita del Pil sia nel 2021 (+4,7%) sia nel 2022 (+4,4%).

Tornando a Piazza Affari, sotto la lente oggi le performance di Saipem che ha chiuso a +2,7% (nel corso della seduta il titolo è salito oltre la soglia di 2,3 euro che non oltrepassava dallo scorso aprile). Questa mattina la società ha annunciato l’accordo per acquistare le attività nel settore dell’energia eolica flottante da Naval Energies. “Con quest’accordo, Saipem beneficerà di un accesso privilegiato al progetto del parco eolico Groix & Belleile (Shell/Eolfi)”, affermano gli analisti di Equita che confermano la raccomandazione hold e target price di 2 euro sul gruppo oil. “L’acquisizione è coerente con l’interesse di Saipem verso tecnologie che possono supportare gli sviluppi futuri di business e di investire in progetti/tecnologie legate alla transizione energetica”, aggiungono gli esperti. Nel terzetto delle migliori spiccano anche Stellantis e Diasorin che mostrano una crescita rispettivamente del 2,8% e dell’1,8%. Intonazione al rialzo per A2a a Piazza Affari, dove ha mostrato un +1,6%. Oggi gli analisti di Equita hanno rivisto al rialzo il prezzo obiettivo, portandolo sa 1,55 a 1,9 euro, e hanno confermato la raccomandazione di acquisto (rating buy) sull’utility.

Debolezza, invece, per Tenaris che ha perso l’1,5%, e anche per alcune big del comparto finanziario come Poste Italiane e UniCredit in calo rispettivamente dello 0,9% e dello 0,8%.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: