fbpx


“Ho letto le motivazioni” dello sciopero “e francamente non posso nascondere una certa sorpresa.
    La manovra è una manovra che come tutte può avere luci ed ombre ma sicuramente rafforza le garanzie per i lavoratori, aumenta le risorse sul fronte del sociale, e anche con la scelta investire gran parte tesoretto fiscale sul fronte Irpef”. Lo ha detto il ministro del lavoro Andrea Orlando a Radio anch’io su Radio 1.
    “Sicuramente non è una riforma che penalizza lavoratori e pensionati – ha aggiunto – Ritengo legittima la scelta del sindacato, rispettabile, ma non la definirei affatto scontata o dovuta”.
    Palando della direttiva europea sui rider, poi, il ministro ha osservato: “Penso che l’utilizzo assolutamente fittizio dei lavoratori come lavoratori autonomi nasconde in verità una situazione di dipendenza che deve emergere”. “Bisogna stare molto attenti, perché anche nella frontiera più avanzata come possono essere le piattaforme si possono annidare fenomeni che somigliano al vecchio caporalato dell’agricoltura e io non credo sia una condizione accettabile”, ha sottolineato Orlando, evidenziando che “c’è un altro pezzo della questione, cioè come il lavoratore accede o non accede, attraverso quali strumenti, a questo algoritmo, come fa a sapere quali sono le regole del gioco: questo è un altro tema che dovrà essere affrontato dalla direttiva”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: