fbpx


Mercati ancora panico ma un rimbalzo è molto vicino.

Non c’è scampo : l’orso è tornato. Almeno a guardare quanto sta accadendo in queste ore. Piazza Affari, qualche minuto dopo le 16, perde ben l’11,4%. Intanto lo spread, cioè il differenziale di rendimento tra Bund tedeschi e Btp italiani, schizza a 236 punti, mentre il rendimento del titolo di stato a 10 anni, si impennava intorno all’1,59% di rendimento.

Il resto del Vecchio Continente

In rosso tutta l’Europa. In particolare, il Cac 40 di Parigi e il Dax di Francoforte perdevano rispettivamente il 9,7% e il 9,3% mentre il Ftse 100 di Londra perdeva il 9,5%.

Wall Street

Wall Street seguiva la stessa rotta cadendo nel baratro dello stop alle contrattazioni per la seconda volta in una settimana. Nello stesso momento, infatti, cioè poco prima delle 16.10 (ora italiana) sull’S&P500 e sul Dow Jones si vedevano perdite del 7,15% e dell’8,3% rispettivamente, mentre il Nasdaq vedeva un -6,7%.

Cosa succede a Wall Street?

Cosa ha creato un simile panico? Ovviamente oltre all’ormai onnipresente coronavirus, c’è anche la questione Bce e le ultime decisioni di Trump. Nel primo caso Christine Lagarde, numero uno della Banca Centrale Europea, ha annunciato, oltre ad un taglio da 1,1% a 0,8% delle stime di crescita europee, anche un piano di sostegno focalizzato su acquisti di titoli per 120 miliardi di euro (oltre agli attuali 20)e nuove Tltro. Nessun taglio dei tassi, cosa che invece hanno già fatto Fed e BoE. Per quanto riguarda Trump, invece, il presidente Usa ha deciso di bloccare tutti gli aerei dall’Europa per un mese. Misura draconiana da alcuni giudicata troppo drastica e prolungata.

Le ultime raccomandazioni a Piazza Affari

Nonostante il momento difficile non mancano i Buy a Piazza Affari. In particolare le ultime raccomandazioni di Banca Akros consigliano di comprare, tra gli altri, Autogrill con target di 10,50 euro, Fca (17,50 euro), Leonardo (target a 15,50 euro) e Telecom Italia con target di 0,77 euro. Un rating accumulate su Fincantieri con target di 1,20 euro, Rai Way (6,30 euro), DiaSorin (119,20 euro) e Mediaset a 2 euro.

Le ultime raccomandazioni a Wall Street

Per quanto riguarda le ultime raccomandazioni a Wall Street è da citare il taglio del rating di Barclays sul rating di Duke Energy Corp. declassato ad Equal Weight dal precedente Overweight con un target di $ 104. Conferma, invece, del rating Overweight voluto da Morgan Stanley su NextEra Energy Inc. anche se il target è stato abbassato a $ 242 da $ 255.

Gli eventi più importanti attesi nel calendario economico

Tra gli appuntamenti macro di oggi, dagli Usa, le richieste settimanali sui sussidi di disoccupazione ( 214mila in aumento rispetto alle poco più di 212mila precedenti) e i prezzi alla produzione di febbraio (1,3% invece di 2,1% di gennaio). Dalla zona Euro, invece, i dati sulla produzione industriale di gennaio (2,3% invece di -1,8% precedenti nel dato m/m). Per domani, invece, sono previsti i prezzi al consumo di gennaio per Germania e Francia mentre quelli della Spagna riguarderanno febbraio. Da Washington attesi i risultati della fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan a marzo.

Agli orari prefissati si può consultare il calendario economico per leggere l’esito dei dati macroeconomici pubblicati.

Mercati ancora panico ma un rimbalzo è molto vicino

Per il breve termine il consiglio  è sempre lo stesso: mantenere Short di breve o liquidità ma i livelli raggiunti al massimo un altro 5% al ribasso potrebbero dare spazio quantomeno ad un rimbalzo. Nessun movimento come al solito va anticipato e le posizioni ribassiste non vanno ancora chiuse.

Come regolarsi e quali sono i livelli da monitorare?

Il ribasso continuerà fino a lunedì  almeno se le chiusure di contrattazione del 13 marzo  non saranno superiori a:

Future S&P 500

2.774

Dax Future

10.428

Eurostoxx Future

2.861

Ftse Mib Future

17.160

Si procederà per step.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: