fbpx


  1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 


FACEBOOK
TWITTER
LINKEDIN

L’intelligenza artificiale guarda all’Estremo Oriente come migliore opportunità d’investimento del momento. L’ETF che segue i che punta ai titoli al di fuori degli Stati Uniti sta accumulando azioni giapponesi e ora costituiscono oltre un terzo del suo portafoglio. L’AI Powered International Equity exchange-traded fund ha aumentato la sua esposizione al Giappone al 36% questa settimana da appena il 9% all’inizio dell’anno, secondo i dati di Bloomberg.

Le azioni giapponesi sono state messe all’angolo negli ultimi mesi dal cambio di governo, l’aumento globale dei rendimenti e il crollo dello yen. L’indice Topix era salito fino all’8% dalla fine di agosto in mezzo all’ottimismo degli investitori sui potenziali stimoli, prima di perdere tutti quei guadagni nel periodo successivo, quando gli investitori hanno respinto i piani del nuovo primo ministro Fumio Kishida per un “nuovo tipo di capitalismo giapponese“.

E oggi le azioni del paese sono viste a buon mercato rispetto ai colleghi internazionali, con aziende che pesano sull’esportazione e che offrono una buona esposizione al commercio globale di reflazione.

L’Australia è la seconda scommessa più popolare per AIIQ, terzo posto per Israele, mentre il fondo è fortemente sottopesato sulle azioni europee, nonostante la loro solida performance nell’ultimo anno. A livello settoriale, il fondo favorisce i titoli tecnologici, sanitari e finanziari.

Da inizio anno l’AI Powered International Equity ETF segna +7% circa. Nei primi 9 mesi 2021 con +8,5% ha sostanzialmente pareggiato rispetto al benchmark equity ex Usa (FTSE Developed ex US All Cap Net Tax Index). Dal suo lancio nel 2018 segna +43%, con una decisa sovraperformance rispetto al +25% del benchmark. 





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: