fbpx


© Reuters.

MILANO (Reuters) – Leonardo ha escluso la possibilità di uscire dalla controllata in difficoltà Aerostrutture, che il gruppo aeronautico e della difesa sta riorganizzando e che dovrebbe assorbire almeno 350 milioni di euro di liquidità quest’anno prima di cominciare a riprendersi.

Il gruppo ha detto che la crisi da Covid-19 ha interrotto il rilancio della divisione che produce componenti per aerei per Boeing (NYSE:), Airbus, Atr e altri.

La divisione dovrebbe raggiungere il pareggio alla fine del 2025, ha detto l’amministratore delegato di Leonardo Alessandro Profumo, aggiungendo che l’uscita dall’attività non è un’opzione per il gruppo.

“Siamo un unico fornitore per il Boeing 787, non possiamo uscire dal programma”, ha detto Profumo in una call con gli analisti.

Valerio Cioffi, responsabile della divisione, ha detto che Leonardo è in trattative con i sindacati per implementare programmi di cassa integrazione in Aerostrutture a partire dal 2022. Leonardo ha contabilizzato 90 milioni di euro di costi di ristrutturazione per i prepensionamenti della controllata.

Il titolo Leonardo è sceso di oltre il 2% negli scambi iniziali prima di rimbalzare e intorno alle 15,20 è in rialzo dello 0,6% a 6,57 euro.

Cioffi ha detto che il tasso di produzione per Airbus è già aumentato, mentre inizierà a salire nel 2022 per Atr. Per il Boeing 787 la ripresa sarà più lenta, ma la produzione non sarà sospesa.

Cioffi ha anche accennato alla potenziale partecipazione di Leonardo al programma Comac (Commercial Aircraft Corportation of China) per velivoli a fusoliera larga, ma ha detto che questo non sarà incluso nel piano quinquennale del gruppo.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA