fbpx


MILANO – Ore 9.20. Avvio incerto per le Borse europee: nonostante la chiusura in buon slancio di venerdì a Wall Street i mercati europei ripartono fiacchi condizionati anche da nuovi segnali di crescita dei contagi nel mondo mentre la Borsa Usa oggi resterà chiusa per festività. In Europa Milano cede lo 0,35%, Francoforte lo 0,33%, Parigi lo 0,21% mentre Londra è piatta. Termina con il segno meno anche Tokyo: il Nikkei segna -0,6% alla conclusione degli scambi, indebolita dai risultati deludenti del Partito liberal democratico, attualmente al governo, nelle elezioni dell’assemblea municipale della capitale nipponica di domenica.

Sul fronte cinese si registra invece un frenata dei servizi, con l’indice pmi Caixin sceso a 50,3 a giugno dai 55,1 di maggio, ai minimi degli ultimi 14 mesi, scontando soprattutto il focolaio di variante Delta del Covid-19 che ha interessato il Guangdong.

Lo spread tra Btp e Bund tedesco apre poco mosso a 101 punti base, rispetto ai 100 punti della chiusura di venerdì, con il rendimento del decennale italiano stabile allo 0,77%. Tra le valute, in lieve rialzo il cambio euro/dollaro a 1,1860 a fronte degli 1,1840 di venerdì sera.

Stabili le quotazioni del petrolio in attesa che i Paesi Opec+ trovino un accorsdo sui nuovi livelli di produzione: il greggio Wti resta sopra quota 75 dollari a 75,21 dollari al barile; il Brent è sopra i 76 a 76,21 dollari al barile.

 

 

 



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: