fbpx



MILANO – Si prospetta una giornata di cauto attendismo per i mercati finanziari, con i future sull’Europa deboli e quelli su Wall Street in leggero rialzo. La Borsa americana è reduce dagli ennesimi record: ieri sera il Nasdaq e lo S&P500 hanno stappato per la 34esima volta quest’anno, aggiornando ancora i propri massimi. Oggi l’attesa è concentrata tutta sui dati del lavoro americano, che daranno una indicazione di quanto sia forte la ripresa econonomica e un suggerimento alla Federal Reserve su come orientare i propri passi nella riunione di fine mese. Secondo la ricognizione degli analisti di Unicredit, è probabile che i nuovi posti creati ad agosto abbiano rallentato a 700mila unità (da 945mila in luglio) ma – a meno di sorprese improvvise – la Fed rimarrà sulla traiettoria di annunciare il novembre la graduale riduzione degli stimoli a partire da dicembre.

Secondo gli economisti del sondaggio di Bloomberg, intanto, la Bce potrebbe iniziare a prendere atto della crescita dei prezzi e del miglioramento delle condizioni economiche dell’area euro rallentando il ritmo mensile di acquisti che conduce sotto il Pepp, il programma di acquisto di bond anti-pandemia da 1.850 miliardi. Secondo le proiezioni degli esperti, dalla riunione della prossima settimana in avanti potrebber iniziare la riduzione del ritmo di acquisti al punto da far sì che non venga utilizzato, entro il marzo 2022 quando è destinato a chiudersi, l’intero plafond del Pepp stesso.

Gli scambi Ue partono poco mossi: Milano cede lo 0,05% in avvio. Fiacche anche le altre Piazze del Vecchio continente: Parigi scende dello 0,2%, Francoforte è invariata (+0,01%), Londra sale dello 0,07%. A Piazza Affari, si segnala Webuild che ha ottenuto l’aggiudicazione definitiva del contratto da 1,26 miliardi di euro per la progettazione esecutiva e la costruzione di due tratte dell’autostrada Pedemontana lombarda: è a capo del consorzio con Pizzarotti con una quota al 70%. Subito debole Nexi, dopo che l’Antitrust ha avviato un’istruttoria per valutare la fusione Nexi-Sia perché l’operazione di concentrazione potrebbe portare la nuova entità ad assumere una posizione dominante nel settore dei pagamenti digitali.

La Borsa di Tokyo ha chiuso in netto rialzo dopo che il primo ministro giapponese Yoshihide Suga ha annunciato che si dimetterà a breve da segretario generale del Partito Liberal Democratico e non correrà per la rielezione. L’indice Nikkei è salito del 2,05%, pari a 584,60 punti, per attestarsi a 29.128,11 punti. Il Topix ha aggiunto l’1,61% pari a 31,88 punti, raggiungendo i 2.015,45 punti. Tokyo aveva già iniziato la giornata in tono positivo dopo la buona chiusura di Wall Street ma ha aumentato i guadagni quando Suga ha fatto sapere che non si candiderà alle elezioni del partito in programma il 29 settembre. La sua popolarità è in discesa a causa del tasso di infezioni da Covid-19 in Giappone.

Sempre in Oriente, si registra un nuovo segnale di rallentamento da Pechino: si contrae l’attività dei servizi in Cina. Ad agosto, secondo l’indice Pmi calcolato da Caixin, l’indice è sceso dai 54,9 punti di luglio a 46,7 punti. Si tratta del primo calo da aprile del 2020. L’aumento del numero di casi di Covid-19 in patria e all’estero ha influenzato l’attività e la domanda. Allo stesso tempo, le aziende hanno registrato una leggera riduzione del numero di dipendenti. Un dato sotto la soglia spartiacque di 50 rappresenta la contrazione del settore economico in esame.

Sul fronte valutario, l’euro è sostanzialmente stabile questa mattina sui mercati valutari: la moneta unica europea è scambiata a 1,1879 dollari con un aumento dello 0,03% e a 130,6800 yen con un avanzamento dello 0,09%. Tra le materie prime, infine, le quotazioni del petrolio sono deboli sui mercati asiatici dopo i rialzi di ieri, legati agli effetti dell’uragano Ida che ha bloccato l’80% della produzione del Golfo del Messico. Il Wti, salito ieri di oltre il 2%, cede lo 0,20% a 69,85 dollari al barile. Il Brent è stabile e resta sopra i 73 dollari al barile (a 73,04 dollari).

 



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: