fbpx

[ad_1]

(ANSA) – TORINO, 01 APR – “E’ negli anni difficili bisogna
guardare al futuro e Lavazza non ha mai smesso di disegnarlo”:
l’amministratore delegato del Gruppo, Antonio Baravalle, ha
annunciato così, in occasione della presentazione dei risultati
di bilancio 2020, la ‘Roadmap to Zero’ dell’azienda, l’ambizioso
piano che porterà il Gruppo alla completa neutralizzazione del
proprio impatto carbonico entro il 2030, con un investimento
solo per il biennio 2020-2021 di circa 50 milioni di euro.
   
“Per le oggettive difficoltà di un anno complesso – spiega
Baravalle – ma anche in considerazione della precisa scelta del
Gruppo di continuare a investire”, Lavazza ha chiuso il 2020 con
2,085 miliardi di euro di ricavi, in lieve flessione rispetto ai
2,2 miliardi del 2019 (-5%), e un utile netto di 73 milioni
rispetto ai 127,4 milioni del 2019. L’Ebitda del Gruppo è pari a
253 milioni rispetto ai 291 milioni del 2019. L’obiettivo per il
2021 è di “riportare il fatturato ai livelli pre-pandemia,
sperando anzi di aumentare il gap della profittabilità. I primi
tre mesi si sono mossi. Chiuderemo l’anno riportandoci su
livelli di fatturato del 2019, cercando anche di superarli”, ha
detto Baravalle. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: