fbpx


(Teleborsa) – Seduta positiva per il listino USA, che si lascia alle spalle i timori per l’impatto della variante Omicron del coronavirus e continua il rimbalzo verso i massimi delle scorse settimane. Si registra un guadagno dell’1,36% sul Dow Jones; sulla stessa linea, avanza con forza l’S&P-500, che continua gli scambi a 4.686 punti. Balza in alto il Nasdaq 100 (+2,93%); sulla stessa tendenza, su di giri l’S&P 100 (+1,99%).

Gli investitori hanno comprato i titoli tecnologici, che più avevano sofferto nelle ultime sedute, e in particolar modo i titoli legati al settore dei semiconduttori. Brilla Intel dopo l’annuncio dei piani di una quotazione della divisione dei veicoli a guida automatica. In luce sul listino nordamericano S&P 500 i comparti informatica (+3,47%), energia (+2,52%) e beni di consumo secondari (+2,36%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, American Express (+3,88%), Intel (+3,84%), Salesforce.Com (+3,49%) e Microsoft (+2,77%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Merck, che prosegue le contrattazioni a -1,76%.

Contrazione moderata per Verizon Communication, che soffre un calo dello 0,79%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Nvidia (+6,81%), Applied Materials (+6,40%), Nxp Semiconductors N V (+6,13%) e Lam Research (+5,83%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Comcast, che ottiene -5,03%.

In caduta libera Charter Communications, che affonda del 3,45%.

Calo deciso per Sirius XM Radio, che segna un -1,82%.

Sottotono Liberty Global che mostra una limatura dello 0,94%.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: