fbpx


(ANSA) – ROMA, 30 APR – Inflazione azzerata ad aprile. La
variazione dell’indice dei prezzi al consumo risulta nulla su
base annua (da +0,1% del mese precedente). Lo rileva l’Istat
nelle stime preliminari, spiegando che per trovare un dato più
basso occorre tornare indietro all’ottobre del 2016. La prima
causa dell’appiattimento del tasso sta nella “dinamica dei
prezzi dei beni energetici, che amplificano la loro
flessione”.
Intanto il cosiddetto ‘carrello della spesa’,
che include i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa
e della persona, ad aprile rincara “in modo marcato”, con il
tasso calcolato su base annua che dal +1,0% di marzo balza al
+2,6%, portandosi a un livello di crescita che non si registrava
dal febbraio 2017. Alla base dell’accelerazione le
spinta inflazionistica rilevata per i prodotti. Tanto che la
forbice tra il tasso d’inflazione e il ‘carrello’, risulta ai
massimi da quando sono disponibili i dati per il
confronto tra i due indici.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: