fbpx


Ecco le Regioni che premono per riaprire col governo che frena

I dati della Protezione civile sono positivi, il governatore di Veneto ed Emilia-Romagna sono ottimisti sulla possibilità di anticipare l’apertura di alcune attività, come bar, ristoranti e parrucchieri. Il governo resta cauto

I dati della Protezione civile confermano la discesa della diffusione del virus, per questo già il 18 maggio potrebbero riaprire alcune attività la cui ripartenza è stata fissata al primo giugno. Il governo, quindi, sta valutando la possibilità di accelerare ulteriormente il percorso della ripresa. Nonostante la pressione dei governatori, però, l’esecutivo vuole procedere con la massima cautela, per evitare di vanificare gli sforzi compiuti finora per il contenimento del coronavirus.

“SI STA ANDANDO NELLA DIREZIONE GIUSTA”

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, a “Di Martedì”, su La7, ha detto che i dati relativi a queste prime ore della fase 2 “li vedremo tra qualche giorno, perché non siamo in grado di analizzarli in tempo reale nelle stesse ore, ma mi sembra che gli italiani stiano dimostrando di aver capito il rischio e stiano dimostrando responsabilità”. ..

Continua la lettura

** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA