fbpx


(Teleborsa) – Gli Open Day per i più giovani e in particolare l’utilizzo del vaccino AstraZeneca tornano tema di discussione. Secondo quanto ha riportato Ansa, è atteso nei prossimi giorni un parere del Comitato tecnico-scientifico (Cts) in merito alla strategia vaccinale da tenere proprio per le fasce più giovani della popolazione. Nel frattempo però le Regioni si muovono in ordine sparso, tra chi mantiene gli open day e chi li cancella.

Tra le ipotesi ci potrebbe essere la raccomandazione dell’utilizzo del vaccino per la popolazione sopra i 30 o i 40 anni, come ha anche spiegato il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, “mentre una revisione non la farei sopra i 50 anni, perché il rapporto tra rischi e benefici è indubbiamente, anche con la circolazione attuale, a favore del beneficio”. In Sicilia intanto torna l’iniziativa da oggi a domenica 13 giugno per i cittadini dai 18 anni in su, che non presentano fragilità, che potranno vaccinarsi su base volontaria senza prenotazione con AstraZeneca e Johnson & Johnson. Anche nel Lazio sono aperte da le prenotazioni per un open week over 18 Astrazeneca con vaccinazioni da oggi a domenica 13 giugno con ticket virtuale su app UFirst. Sempre meno, in Abruzzo, gli ‘open day’ per i vaccini contro il Covid-19, ma per questioni organizzative e logistiche.

In Friuli Venezia Giulia, ha ricordato il presidente Massimiliano Fedriga, non sono stati organizzati ‘Astra-day’ dedicati ai giovani, e Luca Zaia, presidente del Veneto, ha rivendicato la scelta della sua regione di non somministrare più i vaccini a vettore virale (Astrazeneca e J&J) sotto i 60 anni. Nelle Marche non ci sono stati Astra-Days per i giovani: la scorsa settimana la Regione ha organizzato dei Vax Days per i maturandi ma con il vaccino Pfizer, mentre in Puglia da tempo non si fanno più prime dosi con AstraZeneca, ma solo seconde, visti gli oltre 300mila richiami da fare. Anche la Sardegna ha deciso di non utilizzare AstraZeneca fuori dalle fasce d’età consigliate, nemmeno in occasione degli Astra day che sono stati dedicati, nell’Isola, alla somministrazione di seconde dosi per il personale scolastico che sarà impegnato negli esami di maturità.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: