fbpx


(Teleborsa) – Sono ormai 100 milioni le dosi di vaccino somministrate finora in Italia. È quanto segnalano i dati diffusi ieri dal Governo che indicano come i vaccini inoculati siano stati 99.792.722. In particolare. Le persone che hanno ricevuto almeno una dose sono 47.477.646, pari all’87,91% della popolazione over 12. A completare il ciclo sono stati in 45.830.582, l’84,86% della popolazione over 12. Volano anche le dosi booster che sono state 9.609.029.

Nel frattempo l’Oms ha fatto sapere che non ci sono indicazioni in merito al fatto che la variante Omicron sia più grave e “non c’è motivo di dubitare” che gli attuali vaccini proteggano i pazienti infetti dalla nuova variante. Lo ha spiegato Michael Ryan, responsabile per le emergenze dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, in un’intervista ad Afp. “Abbiamo vaccini molto efficaci che hanno dimostrato di essere potenti contro tutte le varianti finora, in termini di gravità della malattia e ospedalizzazione, e non c’è motivo di credere che non sarebbe così”, ha aggiunto Ryan, pur precisando che gli studi sulla variante rilevata solo il 24 novembre e da allora avvistata in circa 40 paesi sono solo all’inizio.

Per quanto riguarda invece l’andamento dei contagi si registra un altro balzo dei contagi Covid in Veneto, con l’aumento giornaliero più marcato dall’inizio della quarta ondata: 3.516 positivi, cui si aggiungono 6 vittime. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall’inizio della pandemia sale a 538.767, quello dei decessi i 12.020. Le persone attualmente positive e in isolamento sono 42.565 (+1.917). C’è però un miglioramento della situazione ospedaliera rispetto ai report di ieri. I malati Covid ricoverati nei reparti ordinari sono 741 (-31), quelli nelle terapie intensive 129 (-3).

Nel Lazio dal 13 dicembre si parte con le prenotazioni per gli under 12. “I cittadini che hanno prenotato Pfizer possono stare tranquilli così come per Moderna. Le scorte ci sono. Il 13 dicembre apriremo le prenotazioni per i bambini che poi partiranno dal 15. In generale, ad oggi, nel Lazio abbiamo 4mila prenotazioni al giorno per prime dosi, 50mila vaccinazioni al giorno”, ha assicurato l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, intervenuto a RaiNews 24. “Nella nostra regione – ha aggiunto – avremo 50 hub specifici per la vaccinazione dei bambini ai quali verrà riservata una accoglienza particolare, anche con medici clown. In questo avvio di campagna comunque, i pediatri avranno un ruolo fondamentale”.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: