fbpx


Buongiorno ai Lettori di Investing.com.

La settimana che sta iniziando proporrà una serie di dati macro economici rilevanti, a partire dagli Stati Uniti dove verranno rilasciati l’inflazione, le vendite al dettaglio, l’ottimismo delle piccole imprese. Per quanto riguarda l’Europa, invece, attenzione alle varie dichiarazioni dei membri della BCE e ai sondaggi elettorali tedeschi.

Detto che quella odierna potrebbe essere una giornata transitoria, nel corso del weekend è stato affrontato il discorso relativo al bilancio dell’UE. I ministri delle finanze hanno discusso della modifica delle regole del debito e del disavanzo, concordando sul fatto che il sostegno fiscale dovrà essere ridimensionato nel momento in cui la produzione tornerà ai livelli pre-pandemia. Sono tuttavia emerse grandi spaccature sulla velocità del ridimensionamento e su come le regole dovrebbero essere adattate ai livelli di debito più elevati.

Una proposta è stata quella di allentare la regola di riduzione del debito di 1/20 all’anno per i paesi con un rapporto debito/PIL superiore al 60%. Oltre a ciò è stato proposto di esentare gli investimenti verdi dai calcoli del debito e del disavanzo, anche se, naturalmente ciò potrebbe essere complicato da attuare.

Ciò detto, le azioni statunitensi hanno chiuso la scorsa settimana al ribasso e il dollaro si è rafforzato improvvisamente. I temi di mercato continuano a essere incentrati sul tapering della Fed (probabilmente verrà annunciato a settembre o novembre). Diciamo che si è trattato di una delle poche settimane in rosso nel 2021. Non è in alcun modo preoccupante, in virtù dei livelli raggiunti una sana correzione potrebbe consentire altri acquisti a prezzi appetibili. Tra l’altro non è emersa alcuna particolare differenza di comportamento tra i diversi settori, tale condizione di mercato si adatta bene a un contesto macro in cui lo slancio sta perdendo mordente ma la crescita è ancora molto solida.

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: