fbpx

Coronavirus, l’Italia è tutta zona rossa. Cosa dice il decreto

Coronavirus: tutta Italia zona rossa. C’è il decreto sulle misure più stringenti che riguardano l’intera Penisola e che saranno operative da domani, 10 marzo.

Giuseppe Conte lo ha detto chiaramente:

“Tempo non ce n’è. Le abitudine vanno cambiare ora, dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia, dei nostri cari, genitori, nonni. La salute pubblica è un bene messo a repentaglio, per questo occorre sacrificio.”

Il provvedimento entrerà in vigore da domani mattina e, come Conte ha sottolineato, si può intitolare: Io resto a casa.

Ecco le principali misure contenute nel testo di legge che riguardano l’intera nazione:

  • Non c’è più una sola zona rossa, l’Italia è tutta zona protetta.
  • Gli spostamenti non sono possibili sull’intero territorio nazionale
  • Spostarsi per tutti è possibile per sole tre ragioni: lavoro, casi di necessità, salute
  • Per muoversi occorre presentare l’autocertificazione
  • Sono vietati tutti gli assembramenti all’aperto
  • Sono vietati raggruppamenti di persone in locali all’aperto
  • Il campionato di calcio e le altre gare sportive sono sospese fino al 3 aprile
  • Le attività didattiche e accademiche sono sospese fino al 3 aprile

Il Presidente del Consiglio si è appellato al buon senso dei cittadini, facendo un esplicito richiamo ai giovani e alla loro collaborazione, considerata fondamentale.

Come affermateo da Conte, il provvedimento è da lui firmato, in serata pubblciato nella Gazzetta Ufficiale e domani, 10 marzo, sarà operativo su tutto il territorio nazionale.

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: