fbpx

[ad_1]

(ANSA) – ROMA, 27 MAR – La pandemia “ha avuto un effetto
dirompente su tutti i servizi pubblici, sia a livello centrale
che locale, accentuandone le criticità e facendo emergere la
‘fragilità del sistema delle pubbliche amministrazioni”. E’
questo in sintesi – spiega una nota – il dato che emerge dalla
relazione 2020 del CNEL al Parlamento e al Governo sui livelli e
la qualità dei servizi offerti dalle Amministrazioni pubbliche
centrali e locali alle imprese e i cittadini’, che sarà
presentata martedì prossimo.
   
“Si evince – commenta il presidente del Cnel, Tiziano Treu –
come l’aumento della povertà e il peggioramento delle condizioni
di vita degli italiani, certificato di recente dall’Istat, ma
anche la bassa crescita dell’economia, siano connesse ai livelli
e alla qualità dei servizi pubblici a cittadini e imprese e
dipendano dai mancati investimenti dell’ultimo ventennio nei
servizi sociali e nella sanità, innanzitutto, nella scuola e
università, nelle infrastrutture e nella digitalizzazione e
informatizzazione, dalla mancanza di una visione a lungo termine
e la conseguente programmazione soprattutto da parte dei
ministeri di riferimento”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: