fbpx


Prima parte di seduta in equilibrio per gli indici delle Borse europee, dopo il «super-giovedì» caratterizzato dal meeting Bce, che ha confermato l’approccio accomodante di Francoforte, e dai dati americani dell’inflazione, ai massimi dal 2008 ma non tale da far venir meno il supporto della Federal Reserve. Così, in attesa dei dati sulla fiducia dei consumatori negli Stati Uniti, tutti i principali indici del Vecchio Continente mostrano movimenti frazionali, con il CAC 40 di Parigi in leggero rialzo, mentre restano più indietro il DAX 30 di Francoforte, l’AEX di Amsterdam, il Ftse 100 di Londra e l’IBEX 35 di Madrid. Poco mosso il FTSE MIB di Milano.

Questo all’indomani di una giornata segnata negli Stati Uniti dai nuovi record dell’S&P500, che ha chiuso a +0,47%, e dal rendimento del decennale americano ai minimi da tre mesi (sotto 1,45%). I dati dell’inflazione americana di maggio hanno da una parte mostrato un rialzo importante (+5% annuo), ma hanno fatto emergere elementi che fanno credere a una impennata temporanea e non in grado di far cambiare strategia alle banche centrali.

Loading…

A passo rapido Diasorin, ancora in calo Cnh Industrial

A Piazza Affari in evidenza soprattutto il settore sanitario, con Diasorin e Recordati in prima fila, insieme a Nexi, ai massimi dalla quotazione avvenuta nel 2019 sulla scia dell’andamento dei volumi di utilizzo delle carte di pagamento. Deboli banche e assicurazioni, ma soprattutto Cnh Industrial, al terzo calo consecutivo dopo aver aggiornato il top storico a 15 euro per azione. Sugli altri listini, in rosso Deutsche Bank a Francoforte e Technipfmc a Parigi.

Spread in calo a 104 punti, giù rendimento decennale

Andamento in lieve calo per lo spread tra BTp e Bund all’indomani della conferma della politica monetaria accomodante da parte della Bce e del suo piano Pepp di acquisto di titoli. Il differenziale tra il decennale benchmark italiano (IT0005436693) e il pari durata tedesco è indicato a 104 punti base, rispetto ai 105 della chiusura precedente. Calo più deciso per il rendimento del BTp decennale che scende allo 0,77% dallo 0,80% del finale della vigilia.

Il cambio euro / dollaro

Loading…



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: