fbpx


Le Borse europee inaugurano un’altra seduta in sordina, dopo la seduta debole di martedì 13 luglio sia in Europa che a Wall Street, con l’aumento a sorpresa dell’inflazione americana a giugno che ha spiazzato gli investitori. La stagione delle trimestrali Usa è iniziata molto bene (dati boom per Jp Morgan e Goldman Sachs, attese Bank of America, Citigroup, Wells Fargo e Blackrock). Ma a catalizzare l’attenzione è stato soprattutto il dato sui prezzi al consumo, che ha portato al balzo del dollaro, con l’euro sceso sotto quota 1,18 e il dollaro che riavvicina i massimi da fine marzo contro la moneta unica.

Il focus della seduta è la pubblicazione del Beige Book della Fed sia per le parole del presidente della banca centrale americana, Jerome Powell, che interverrà alla Commissione dei Servizi Finanziari della Camera. Il greggio cede lo 0,1% con il Brent a 76,39 dollari dopo che ieri ha toccato i massimi dal 2018; attesa per le scorte settimanali Usa.

Loading…

Andamento Piazza Affari FTSE Mib

Loading…

A Milano banche in focus, acquisti su Tenaris e St

A Piazza Affari sul listino principale Tenaris e Stmicroelectronics sono in luce. Tra le banche spicca Unicredit dopo i rumors su uno stop alla possibile M&A, sia per quanto riguarda il Banco Bpm sia per Mps. Tra i titoli a maggiore capitalizzazione Atlantia è debole mentre fuori dal listino principale Gibus festeggia il buon andamento commerciale grazie alle offerte dello sconto in fattura al 50%.

Seduta debole per Tokyo che segue Wall Street

Chiusura in lieve ribasso per la Borsa di Tokyo dopo il negativo andamento di Wall Street della vigilia. L’indice Nikkei ha lasciato sul terreno lo 0,38% a 28.608 punti. La Borsa statunitense martedì ha risentito dei dati di inflazione che hanno registrato l’aumento maggiore dal 2008, causando incertezza tra gli investitori. «Le azioni giapponesi sono in calo a causa della debolezza di Wall Street il giorno prima» ha affermato Mitsushige Akino di Ichiyoshi Asset Management, sottolineando comunque che i ribassi sono limitati dalla ripresa economica in corso.

L’agenda di mercoledì 14 luglio

Sul fronte macro, oltre al Beige Book della Fed, gli investitori sono focalizzati sulla produzione industriale in Europa per il mese di maggio e, nel pomeriggio, sui prezzi alla produzione negli Usa in giugno, un dato che arriva il giorno dopo il balzo dell’inflazione sopra le attese. Infine la Commissione Ue presenta il pacchetto (direttive/regolamenti) degli impegni per il clima.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: