fbpx


Le piazze europee aprono la settimana in limitato rialzo guardando già alle trimestrali Usa, che partiranno martedì 13 luglio con i big del credito (si inizia con JpMorgan e Goldman Sachs, ma anche alle indicazioni arrivate dalla presidente della Bce Lagarde sull’intenzione di Francoforte di fornire la nuova guidance sugli stimoli monetari nel meeting del 22 luglio. Solo Londra è in rosso, mentre Piazza Affari sale cercando di mantenere il FTSE MIB sopra quota 25mila punti.

Bce, Lagarde: 22 luglio revisione “forward guidance”

La presidente della Bce Christine Lagarde – parlando a Bloomberg Tv – ha acceso i riflettori per il meeting della Bce di luglio, previsto per il 22, definendo l’appuntamento “importante” e portatore di “alcune interessanti cambiamenti”. Lagarde ha indicato che la banca centrale si sta preparando a svelare la nuova guidance sulla politica monetaria (“forward guidance”) sottolineando che le nuove misure saranno adottate dal 2022 in parallelo con il progressivo accantonamento del Pepp, il programma di acquisti anti pandemia.

Loading…

Andamento Piazza Affari FTSE Mib

Loading…

A Milano vendite sulle banche, Amplifon si riscatta

Vendite sulle banche (Banco Bpm, Banca Pop Er, Unicredit le più penalizzate) e sui petroliferi (Saipem, Tenaris). Spicca Amplifon in cerca di riscatto dopo il ko (-6,4%) di venerdì seguito alla volontà dell’Amministrazione Biden di perseguire un calo dei prezzi degli apparecchi acustici negli Stati Uniti: il gruppo italiano ha questa mattina annunciato una nuova acquisizione in Australia dove rileverà Bay Audio. Bene anche gli altri titoli del settore sanitario, così come il risparmio gestito.

BTp, spread stabile a 105 punti

Stabile per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano (IT0005436693) e il pari durata tedesco è indicato a 105 punti base, lo stesso livello del closing precedente. Il rendimento del decennale italiano si attesta allo 0,77%, rispetto allo 0,76% della vigilia.

Borsa Tokyo: +2,2% spinta da ordini macchinari in Giappone

Chiusura in netto rialzo per la Borsa di Tokyo. L’indice Nikkei ha chiuso in rialzo del 2,2% a 28569,02 punti, trainato al rialzo dai risultati degli ordini sui macchinari. A maggio scorso sono infatti saliti su mese del 7,8%, ben oltre le attese. Ha influito positivamente sull’esito della giornata anche il buon andamento di Wall Street che ha messo da parte le preoccupazioni legate alla variante Delta. Nonostante le preoccupazioni per la recrudescenza del coronavirus e il possibile rallentamento delle misure di sostegno da parte della banca centrale degli Usa, venerdi’ scorso il mercato statunitense e’, infatti, rimbalzato ampiamente.”Le eccessive preoccupazioni per un rallentamento economico stanno svanendo”, il che avvantaggia anche il mercato di Tokyo, ha commentato Okasan Online Securities in una nota.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: