fbpx


(ANSA) – MILANO, 11 GIU – Piazza Affari ha chiuso l’ultima
seduta della settimana in rialzo (Ftse Mib +0,31% a 25.717
punti) mantenendosi sui massimi da settembre del 2008 sopra la
soglia dei 25.700 punti. Piuttosto sottili gli scambi, per 1,73
miliardi di euro di controvalore, ossia 700 milioni in meno
della vigilia. In calo a 101,7 punti lo spread tra Btp e Bund
tedeschi, con il rendimento dei titoli decennali italiani in
ribasso di 5,2 punti allo 0,742%.
   
Sprint di Diasorin (+2,89%), favorita dalle valutazioni degli
analisti di Berenberg, mentre Saipem (+1,6%) ha brindato in
Borsa per la nuova commessa in Brasile da 1,3 miliardi di
dollari, che contribuisce a differenziare il portafoglio ordini.
   
Insieme a Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (Dsma)
realizzerà un’unità galleggiante di produzione e stoccaggio di
greggio e di gas, del valore complessivo di 2,3 miliardi di
dollari. Bene anche Inwit (+1,12%) ed Stm (+1,03%) nel giorno
del summit industriale italo-francese, durante il quale si è
fatto il punto anche sul produttore di semiconduttori
controllato dai due Governi
Prese di beneficio sul comparto bancario, da Intesa (-0,57%)
a Bper (-0,34%) e Unicredit (-0,19%). Invariata Banco Bpm
(+0,03%), su ipotesi di acquisizione di attività da Mps
(+0,32%), che potrebbero interessare anche Poste, anch’essa
invariata. Bene Stellantis (+0,88%) in una giornata brillante
per il comparto auto, con lo sprint di Renault (+7,05% a Parigi)
che a fine mese presenterà la propria strategia sull’elettrico.
   
Positive anche Enel (+0,77%), Eni (+0,65%), con il greggio Wti
salito sopra quota 71 dollari al barile e Tenaris (+0,57%).
   
Debole Cnh (-0,66%), che ha designato Gerrit Marx alla guida
della divisione veicoli industriali, destinata allo scorporo
dalle macchine agricole e da cantiere. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: