fbpx

[ad_1]

(ANSA) – MILANO, 30 MAR – Procedono in rialzo le principali
Borse europee, da Madrid (+0,82%) a Francoforte, Londra e Parigi
(+0,7% tutte e 3), seguite a ruota da Milano (+0,6%), mentre lo
spread tra Btp e Bund tedeschi si porta a 96,4 punti. Poco mosso
il greggio (Wti -0,03% a 61,53 punti), che inverte la rotta,
deboli tutti i metalli, dall’oro (-1,72% a 1.697,6 dollari
l’oncia) all’acciaio (-0,08% a 4.697 dollari la tonnellata).
   
Contrastati i futures Usa, con il Dow Jones (+0,2%) in rialzo a
differenza del Nasdaq (-0,61%). In aumento sopra le stime
l’inflazione in Germania, così come la fiducia dei consumatori
in Francia, mentre il dato europeo è atteso per le 11, seguito
da quello Usa nel pomeriggio. Attesi gli interventi di Elizabeth
McCaul, membro del consiglio di vigilanza della Bce e di John
Williams della Fed di New York.
   
Acquisti sul comparto telefonico da Vodafone (+1,95%) a
Telefonica (+1,6%) e Tim (+1,42%). In luce Cnh (+3,06%), in
attesa dell’imminente offerta dei cinesi di Faw per Iveco, con
cui sono in corso negoziati dallo scorso 6 gennaio. In evidenza
Unicredit (+2,28%), che allunga il passo dopo l’incremento della
quota di Allianz (+1,91%). Bene anche Hsbc (+2,2%), Bnp
(+2,51%), Santander (+2,41%), Bbva (+2,8%) e SocGen (+3,2%).
   
Rimbalza Credit Suisse (+1,44%), dopo il crollo della vigilia a
seguito delle difficoltà del fondo speculativo Archegos. In luce
gli automobilistici Volkswagen (+2,7%), Renault e Stellantis
(+1,84% entrambe). Segno meno per i produttori di semiconduttori
Nordic (-1,59%) ed Asml (-0,74%). Invariata Stm. (ANSA).
   



[ad_2]

Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: