fbpx


(ANSA) – MILANO, 10 DIC – Mercati asiatici e dell’area del
Pacifico negativi, condizionati dalle perdite di Wall Street,
dalle attese per il rilascio dell’inflazione Usa e, soprattutto,
per il ‘default limitato’ assegnato da Fitch a Evergrande e
Kaisa, i due sviluppatori immobiliari in crisi.
   
In questo quadro Tokyo ha chiuso in ribasso di un punto
percentuale con l’indice Nikkei 225, mentre Hong Kong perde lo
0,8% con il titolo Evegrande che cede oltre due punti
percentuali. Con gli operatori che guardano anche al Fondo
monetario internazionale che ha calcolato un danno mondiale da
Omicron per circa 3.500 miliardi di dollari e ha avvisato che la
politica accomodante delle banche centrali non può più durare
ancora a lungo, sulla parità i listini cinesi, mentre Seul ha
concluso in calo dello 0,6% con l’indice dei gruppi tecnologici
che ha perso l’1,1%.
   
In calo finale dello 0,4% Sidney, con i futures sull’avvio dei
mercati europei tutti leggermente negativi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: