fbpx

[ad_1]

 “Di patti con il sindacato ne abbiamo fatti, come da inizio pandemia per i protocolli di sicurezza. E rinnovando i contratti”, come quello “rivoluzionario” dei metalmeccanici. Oggi “dobbiamo fare un grande patto sulle riforma degli ammortizzatori sociali e sulle politiche attive del lavoro”. Su “formazione, welfare e su come dare occupabilità”. Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, lo sottolinea – ospite di Stasera Italia su rete4 – dopo aver ribadito la posizione degli industriali sul blocco dei licenziamenti (“chiediamo misure per le assunzioni”, per esempio ampliando il contratto espansione per sostenere una staffetta generazionale. “Non per licenziare”) e dopo aver sottolineato l’impatto della crisi Covid sul lavoro.
    “Dal 2014 al 2019, in 5 anni abbiamo creato 800mila posti di lavoro”, con la crisi Covid ne abbiamo “persi 450mila. Quelli che non studiano e non cercano lavoro, i Neet, sono aumentati di 250mila. I più colpiti sono uomini e donne. Dobbiamo dare risposte a queste persone”, dice il leader degli industriali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: