fbpx


© Reuters. Bitcoin è la nuova Tulipomania? Il paragone non regge

Paragonare (BTC) alla bolla dei bulbi di tulipano in Olanda non fa altro che perpetuare una fallacia. La tecnologia si evolve più rapidamente della natura, e i network decentralizzati hanno più utilità finanziaria di un bouquet. Bitcoin è una tecnologia, i tulipani sono piante, e nessuna persona perspicace considererebbe valido il confronto.

La Tulipomania, una bolla di mercato risalente al XVII secolo in cui il prezzo dei bulbi di questi fiori è aumentato per via delle speculazioni da parte degli investitori olandesi, è risultata in un grave crollo. I prezzi hanno superato di sei volte il reddito annuo medio dell’epoca. I bulbi più rari sono diventati alcuni degli oggetti più costosi sul pianeta.

Anche se il network di Bitcoin è attivo dal 2009, il paragone con la bolla dei tulipani è stato ripetuto fino allo sfinimento. Lo scorso febbraio, l’economista inglese e membro del consiglio della Banca Centrale Europea, ha ricordato a proposito di Bitcoin: “trecento anni fa, la gente ha messo soldi nei tulipani perché credeva fossero un investimento.”

Leggi il testo completo su Cointelegraph

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

REGISTRATI ORA