fbpx


(Teleborsa) – “Gli Esg sono un tema cardine per il mercato. È tempo di riorganizzare la finanza e tutte le aziende devono essere supportate in questa importantissima transizione. Su questo la nostra banca ha dato un forte segnale finanziando ore di formazione sul tema Esg per le piccole e medie imprese. Stiamo facendo quello che riteniamo sia importante ma siamo pronti a fare molto di più. Nell’ottica del gender siamo totalmente predisposti a far sì che il 30% delle nostre dipendenti sia di sesso femminile. Siamo in itinere, ma portiamo avanti una rivoluzione culturale”. È quanto ha affermato Mauro Paoloni, vice presidente del Banco Bpm, intervenuto al convegno “Gender equality: la competenza come fattore determinante negli Esg”, tenutosi ieri a Palazzo Altieri presso la sede romana della banca.

Sostenibilità e obiettivi ESG. Qual è il ruolo delle banche?

“Le banche, come succede spesso, giocano un ruolo a tutto campo. Sono imprese che applicano la logica dell’Esg – la nostra banca che è una quotata è già in re ipsa nella normativa –, ma sono anche i playmaker di questa logica. Le banche devono, infatti, essere intermediari per i loro stakeholder, in particolar modo per i clienti, dando loro una mano a rispettare le regole e i nuovi disclosure. Questo è molto importante rispetto all’attività che svolgono le imprese, soprattutto quelle più piccole: più sono piccole più la difficoltà è forte”.

Quali sono i principali punti contenuti nel Piano strategico presentato lo scorso novembre da Banco BPM?

“Lo scorso novembre la nostra banca ha dato un segnale forte, inserendo nel piano industriale – tra le altre iniziative – 1500 ore di formazione destinata alle PMI sulle tematiche ESG che attengono al business e agli obblighi normativi. Abbiamo, inoltre, costituito un apposito Comitato diretto dal nostro amministratore delegato, a cui partecipano anche i nostri due condirettori generali e tutte
le prime linee della banca. Dunque, tutti i principali protagonisti sono direttamente interessati nei vari elementi che danno luogo alle ESG. Siamo quindi direttamente interessati come impresa e interveniamo a tutto tondo nel mercato che si occupa dell’Esg”.





Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: