fbpx


Banche aperte ma l’invito è restare a casa. Il regime di quarantena generalizzato imposto dal legislatore sull’intero territorio nazionale mira in primis alla tutela della nostra salute. Malgrado tutti i mugugni possibili per la perdita di libertà o lo stravolgimento – senza preavviso – del proprio quotidiano. Ci sono momenti infatti in cui la vita, la salvaguardia della salute vanno anteposti su tutto. Per garantire comunque il “minimo funzionale” sappiamo che lo stesso legislatore ha previsto la regolare prosecuzione di alcune attività. È stato il caso delle farmacie e dei punti vendita alimentari. A partire da domattina si aggiungeranno alla lista anche le banche.

Il comunicato dell’ABI

È di poche ore fa l’annuncio dato dall’ABI  che domattina gli istituti bancari riapriranno regolarmente al pubblico. Certo, nel rispetto dei previsti presidi sanitari onde evitare qualsiasi forma di contagio. Banche aperte ma l’invito è a restare a casa. Il Presidente Patuelli ha infatti rammendato che il novero delle operazioni bancarie possibili da casa è davvero elevato. Oggi tramite computer e telefono portatile è praticamente possibile sostituire quasi tutta l’operatività classica di sportello. Per i più anziani, meno avvezzi alle tecnologie, il consiglio dato da Patuelli è quello di telefonare alla filiale prima di recarsi di persona. Il personale di banca saprà infatti dire come risolvere ogni singolo caso concreto. Si eviterebbero uscite da casa, per la sicurezza dell’utente, degli addetti di banca e della collettività.

Le operazioni possibili da casa

Banche aperte ma l’invito è a restare a casa. Ovvio che con il blocco dell’economia è un pò difficile si debbano fare operazioni davvero eccezionali da richiedere lo sportello fisico. I prelievi di contante possono farsi dal classico Bancomat, magari indossando guanti in gomma monouso. Sempre i  Bancomat evoluti (presenti in molte città) consentono un’operatività più vasta. Come ad esempio versare contante che si ha in casa o pagare le bollette in scadenza. I pagamenti tra privati si possono fare tramite bonifico, semplice e veloce. Oltre che sicuro e, in genere, senza costi di commissione bancaria. Anche gli eventuali investimenti presenti nel proprio portafoglio si possono gestire tranquillamente da casa . Come? Ad esempio ci si può sentire per telefono con gli addetti del private banking e farsi consigliare sulle strategie da adottare. L’operatività concreta, invece, la si può fare direttamente da casa. E per le operazioni più complesse? Se proprio si è costretti ad andare in banca, amen. In tutti gli altri casi, invece, il consiglio d’oro è quello di attendere il decorso dell’emergenza. I soldi in banca sono infatti al sicuro, dal Covid-19 e non solo.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: