fbpx

[ad_1]

Recentemente si è parlato spesso delle manovre in corso tra Banca Mediolanum e Mediobanca. O per meglio dire tra la famiglia Doris e Alberto Nagel.

È recente l’attivismo di Finprog, la cassaforte della famiglia Doris, che ha comprato a man bassa azioni Mediobanca arrivando a quota 3,7% del capitale. Questa manovra è stata fatta a supporto di Medobanca durante l’ascesa di Leonardo Del Vecchio che si è portato a circa il 10% del capitale della banca di Piazzetta Cuccia.

Come si giustifica un comportamento del genere da parte della famiglia Doris. Secondo un articolo pubblicato su Bluerating, nella ridda di voci riguardo possibili nozze di Mediobanca con le principali realtà italiane, quelle che avrebbero più senso sarebbero quelle con Banca Mediolanum.

Quali potrebbero essere i vantaggi per Banca Mediolanum di un matrimonio con Mediobanca?

Tra i più importanti c’è sicuramente la possibilità di migliore sfruttamento del mercato private, attualmente un punto debole di Banca Mediolanum.  La digitalizzazione e gli strumenti a disposizione dei clienti e dei consulenti finanziari si arricchirebbero enormemente grazie alla piattaforma di CheBanca! di Mediobanca.  Grazie alla fusione, poi, si valorizzerebbero ancora di più le strutture di asset management, grazie all’aumento della scala dimensionale dovuta alla fusione con quelle di Mediobanca.

Queste possibili nozze, quindi, potrebbero avere forti conseguenze sull’andamento delle quotazioni di Banca Mediolanum e di Mediobanca.

Aggiornamenti e articoli precedenti su Banca Mediolanum sono disponibili al link seguente, clicca qui.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Banca Mediolanum

Banca Mediolanum  (BMED) ha chiuso la seduta del 16 gennaio in ribasso dello 0,06% rispetto alla seduta precedente, a quota 8,73€.

La tendenza in corso sul time frame settimanale è rialzista anche se a partire da fine novembre le quotazioni stanno battendo la fiacca. Per il momento, però, questo ritracciamento non è preoccupante. Un primo campanello di allarme si avrebbe con la rottura in chiusura di settimana del supporto intermedio in area 8,5088€. In questo caso le quotazioni precipiterebbero verso il fortissimo supporto in area 7,7517€ (I° obiettivo di prezzo). La rottura in chiusura di settimana di questo supporto farebbe definitivamente invertire al ribasso la tendenza in corso.

Al rialzo, invece, una conferma del raggiungimento del II° obiettivo di prezzo in area 9,7447€ si avrebbe con chiusure settimanali superiori a 8,9875€. In questo caso la massima estensione al rialzo si trova in area 11,7€.

banca mediolanum

Banca Mediolanum: proiezione rialzista in corso sul time frame mensile. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione

[ad_2]

Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: