fbpx


Le azioni Apple arrivano da un mese difficile, un po’a sorpresa: dopo un aprile di forti rialzi, maggio ha visto la quotazione calare del 7,40%. Il 2021 si conferma un anno poco favorevole per le società FAANG, che dopo aver raggiunto performance molto importanti nel 2020 si trovano ora ad affrontare una battuta d’arresto. Ci sono motivi concreti dietro all’andamento del titolo Apple nelle ultime settimane, che analizzeremo tra poco.

Oggi vogliamo vedere insieme le nostre previsioni sulle azioni Apple per maggio 2021. Come sempre daremo la nostra linea generale, analizzando i fattori più importanti che possono muovere il titolo nelle prossime settimane.

Cattivi segnali dai fornitori di Apple

Da anni ormai si usano le notizie in arrivo dai fornitori di Apple per capire quali potrebbero essere le prospettive per la società negli anni successivi. Nelle ultime settimane sono arrivate due notizie un po’contrastanti, che però non spiegano del tutto un ribasso così significativo del prezzo del titolo.

Da una parte abbiamo le cattive notizie: Foxconn, storica azienda che fornisce componenti a Apple , ha deciso di ridimensionare i suoi piani di espansione. Foxconn aveva annunciato un piano di espansione messo nel mirino dall’amministrazione Trump, che ricordiamo essere stata molto attiva nel cercare di contrastare la delocalizzazione in Cina . Il Governatore del Wisconsin aveva anche annunciato 4 miliardi di incentivi per la società, che avrebbe investito 10 miliardi di dollari nel nuovo stabilimento produttivo assumendo 13.000 persone. Ora il piano di investimento è stato ridimensionato a circa 675 milioni di dollari e 1.300 posti di lavoro.

Dall’altra parte abbiamo le “buone” notizie, che invece arrivano da LG. La società, che fornisce gli schermi OLED a Apple con cui vengono assemblati gli iPhone, ha annunciato di avere in programma un aumento delle consegne il prossimo anno. In realtà a questo aumento corrisponde una diminuzione delle consegne provenienti da Samsung Display, per cui le notizie sono più positive per LG che per Apple .

Questi segnali, che suggeriscono basse attese per il tasso di crescita della quota di mercato di iPhone, non sono sicuramente state positive per le azioni Apple ma nemmeno così significative da giustificare un 7% in appena 4 settimane.

Xiaomi sorpassa Apple in Europa

Counterpoint Research, la società più accreditata nelle ricerche di mercato che riguardano gli smartphone, ha rilasciato i suoi dati sulle vendite di smartphone in Europa ad aprile 2021. L’annuncio arriva in un momento particolare, dal momento in cui aprile è stato un mese segnato ancora da molte restrizioni e in generale il mercato dell’elettronica di consumo non ha avuto volumi di vendita paragonabili a quelli del 2019.

Detto questo, non si può fare a meno di notare che Xiaomi ha conquistato il secondo posto per quote di mercato superando Apple . Mentre Samsung rimane saldamente al primo posto, Apple ha conquistato appena il 20% delle quote del mercato; Xiaomi, con il 21%, ha superato l’azienda di Cupertino in una delle fasi dell’anno che di solito le sono più favorevoli. Considerando che il nuovo modello di iPhone esce solitamente nei mesi autunnali o invernali, la prima parte dell’anno è di solito quella in cui Apple mantiene le quote più elevate del mercato.

Questo sorpasso, pur arrivando in un momento in cui le vendite di smartphone sono state basse per tutti i brand, ha comunque un suo significato. Aggiungendosi alle notizie in arrivo da Foxconn, ha contribuito di certo al ribasso del titolo nelle ultime settimane.

Atteso un rallentamento dei ricavi dall’App Store
Apple è stata molto vocale negli ultimi anni riguardo alla sua intenzione di aumentare i ricavi provenienti dall’App Store, un obiettivo che ha saputo raggiungere puntualmente di anno in anno. Tuttavia il 2020 ha aumentato le attese di questo tasso di crescita, perché durante i mesi della pandemia il fatturato proveniente dal marketplace di Apple è cresciuto a un ritmo molto superiore alle previsioni.

Sia Morgan Stanley che Sensor Tower, una società che monitora le vendite e le attività nel mondo delle applicazioni per smartphone, hanno tagliato le loro stime di crescita dei ricavi provenienti dall’App Store per i prossimi mesi. Ora che guardandoci indietro di 12 mesi vediamo il mondo ritornare alla normalità, anziché piombare nel lockdown, tutta la “Stay-Home Economy” sta risentendo di un rallentamento. E di questo rallentamento, inevitabilmente, fanno parte anche le applicazioni mobile.

Per il momento parliamo comunque di speculazione sulla base di ricerche di terze parti. L’ultimo report trimestrale di Apple è stato molto solido e fino a che non uscirà il prossimo, non sapremo con certezza cosa sta succedendo. Un rallentamento delle transazioni in-app, ora che le persone ritrovano la serenità dell’uscire di casa, era prevedibile: sarà interessante capire quanto più lentamente il mercato si sta muovendo.

Dove è diretto il titolo Apple ( AAPL ) a giugno 2021?
La nostra previsione per le azioni Apple prevede un rialzo del valore delle azioni. Sappiamo che Apple è sempre riuscita a sorprendere con i suoi risultati, a prescindere dalle attese. Nel lungo termine rimane un titolo molto solido da avere in portafoglio, per cui se nel breve termine il valore delle azioni diminuisce per noi questo è un segnale di acquisto a prezzi scontati.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: