fbpx

[ad_1]

(ANSA) – VERONA, 30 MAR – I vini come specchio delle
eccellenze del territorio. È l’obiettivo della ‘Guida ai Vini di
Verona – Top 100’, edizione 2022, che il gruppo editoriale
Athesis, in collaborazione con Mediawine, ha voluto confermare
nell’anno più difficile della promozione dei vini e dell’Italian
food. Il legame tra il quotidiano L’Arena e il territorio si
rinsalda in questa sesta edizione della Guida top 100, che dalle
colline al lago racconterà il meglio della produzione vinicola
della provincia scaligera: dai grandi rossi della Valpolicella,
che faranno la parte del leone, al Bardolino, dalle
denominazioni del Garda, al Soave, dal Lugana alle Igt. Un
vademecum di calici per gli esperti e per i semplici
appassionati, che vedrà in gara tutti i Consorzi e le Cantine
del Veronese.
   
Il via alla Guida, che completerà il percorso di
pubblicazione ad ottobre, è stato dato oggi con la presentazione
online del progetto editoriale, introdotto dal direttore di
Publiadige, Marcello Galletti, e del direttore de L’Arena,
Maurizio Cattaneo. Il 2021 sarà l’anno della resilienza al Covid
e la Guida ai vini veronesi, è stato sottolineato, è il modo con
il quale il gruppo Athesis vuol dare il suo contributo, mettendo
a disposizione tutti gli strumenti utili – dal giornale, alla
tv, alla radio e i social – per aiutare la ripresa. “Fare da
regia del territorio in questi momenti ci inorgoglisce – ha
detto Cattaneo – È stato un anno passato in trincea, ma forse si
inizia a vedere la luce in fondo al tunnel. Credo che Verona
vitivinicola possa uscire più forte rispetto al passato, perchè
sempre sarà sempre più la qualità a fare la differenza nella
nuova normalità: l’innovazione, la qualità, il rapporto con la
terra”. In questo senso, ha aggiunto Cattaneo “la Guida dei vini
può diventare la vetrina di questa qualità e della ripresa, lo
specchio della Verona che riparte”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


%d bloggers like this: