fbpx



© Reuters. Il fondatore di WikiLeaks Julian Assange esce dalla Westminster Magistrates Court a Londra 13 gennaio 2020 REUTERS/Henry Nicholls/File Photo

di Andrew MacAskill

(Reuters) – Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è più vicino a finire a processo negli Stati Uniti nell’ambito di uno dei maggiori casi di fuga di notizie secretate, dopo che Washington ha vinto il ricorso sulla sua estradizione in un tribunale britannico.

Le autorità statunitensi accusano Assange, nato in Australia 50 anni fa, di 18 capi di imputazione legati alla pubblicazione da parte di Wikileaks di numerosi documenti riservati dell’esercito e della diplomazia Usa che, secondo Washington, ha messo alcune vite in pericolo.

Secondo i suoi sostenitori Assange è un eroe anti-establishment che è stato perseguitato dagli Stati Uniti per aver denunciato gli illeciti e il doppio gioco degli Usa in tutto il mondo, dall’Afghanistan e dall’Iraq fino a Washington.

Gli Stati Uniti hanno vinto un ricorso in appello presso la Royal Courts of Justice di Londra contro la sentenza emessa a gennaio da una giudice distrettuale di Londra, secondo la quale Assange non andava estradato poiché avrebbe potuto tentare il suicidio in carcere negli Stati Uniti.

Il giudice Timothy Holroyde ha detto di essere soddisfatto della serie di rassicurazioni ricevute dagli Stati Uniti in merito alle condizioni della detenzione di Assange, includono endono l’impegno a non rinchiudere il giornalista nel penitenziario di massima sicurezza chiamato “Adx” in Colorado e la possibilità di farlo trasferire in Australia per scontare la pena qualora dovesse essere condannato.

Restano ancora molti ostacoli prima che Assange possa essere mandato negli Stati Uniti dopo un’odissea che lo ha portato dalla carriera di hacker da adolescete a Melbourne agli anni rinchiuso nell’ambasciata ecuadoriana a Londra, per poi finire in un carcere di massima di sicurezza britannico.

Il contenzioso dovrebbe finire quasi sicuramente alla Corte Superma, l’ultima corte di appello del Regno Unito.

La fidanzata di Assange, Stella Moris, ha detto che il suo team legale farà ricorso.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.



Source link

REGISTRATI ORA