fbpx



ROMA – L’Inps ha fatto fronte a una enorme quantità di nuove prestazioni nel 2020 aumentando la produttività in media del 12,5%, ma ne ha risentito in parte l’ordinaria amministrazione: in particolare al 31 maggio 2021 c’era un arretrato di 795mila visite  dell’area dell’invalidità civile. Il dato emerge dall’Osservatorio del Patronato Acli. Il 75% delle domande per l’invalidità civile vengono trattate più di due mesi dopo l’invio della domanda, rileva il Patronato, solo nel 25% dei casi i tempi di chiamata per l’accertamento sanitario delle visite ordinarie avvengono entro i 60 giorni.



Source link

REGISTRATI ORA
%d bloggers like this: